Bergamotto, colesterolo e diabete

Bergamotto, colesterolo e diabete

Qualità terapeutiche del bergamotto calabrese su cuore e ipercolesterolemie

La Calabria è nota alla maggior parte degli italiani per i Bronzi di Riace, il mare, la cucina e l’ospitalità degli abitanti.
bronziriaceMa pochi sanno che  nell’area reggina compresa tra Villa San Giovanni e Siderno si coltiva un “nobile agrume giallo” unico al mondo. E’ il bergamotto noto al pubblico femminile per essere l’essenza estrattiva per i profumi più famosi e costosi al mondo come il mitico Chanel n° 5.

Ricordo ancora quando da bambino, abitando a Reggio, avveniva l’esplosione della fioritura del bergamotto, la zagara. L’aria era inebriata dal profumo lasciato nell’aria dai camioncini che, verso il mese di settembre, trasportavano l’agrume spremuto alla lavorazione.

Questo agrume nasce solo nella provincia di Reggio Calabria dove trova il
suo migliore habitat e microclima che lo rendono esclusivo.
È coltivato anche in Brasile, Argentina e Costa d’Avorio, ma la qualità dell’essenza ottenuta non è comparabile, in alcun modo, a quella del bergamotto reggino. Per saperne di più ti consiglio un  suggestivo video sulla coltivazione e l’estrazione delle essenze.

Da molti anni sono note le proprietà in campo medico e farmaceutico.Per il suo potere antisettico ed antibatterico, viene usato in chirurgia, ginecologia, odontoiatria e dermatologia.
Ricerche condotte presso l’Università di Cosenza e in collaborazione con l’Università di Tor Vergata hanno evidenziato proprietà curative importanti grazie alla presenza di Polifenoli come :

  • neoeriocitrina
  • neoeriocitrina
  • naringina
  • neoesperidina

I Polifenoli alimentari sono dei flavonoidi che aiutano a combattere l’aterosclerosi grazie alle loro proprietà antiossidanti, anti-infiammatorie ed ipocolesterolemizzanti.
Le sostanze isolate (Brutieridina e Melitidina) sono simili nella struttura alle statine, utilizzate nel mondo per l’ipercolesterolemia. Ai pazienti che ne fanno uso sono noti però i molteplici effetti collaterali che costringono spesso all’interruzione.

Sono stati pubblicati su numerose e autorevoli riviste inglesi dal 2011 i risultati su molti pazienti nel ridurre il colesterolo, l’LDL, aumentare l’HDL, abbassare trigliceridi e la glicemia (titolo dell’articolo: I polifenoli del bergamotto riducono colesterolo e trigliceridi.
In commercio è presente un prodotto in compresse in associazione con un integratore a base di polverizzato di foglie di Olea Europea L., succo di Bergamotto italiano e Acido Ascorbico utile a favorire il controllo dei livelli plasmatici di lipidi e il metabolismo dei carboidrati. Il polverizzato di foglie di Olea Europea L. (Olivo), grazie soprattutto al contenuto in polifenoli, favorisce il metabolismo di lipidi (trigliceridi e colesterolo) e carboidrati. L’acido ascorbico (Vitamina C) contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, vero nemico di cuore e arterie.

Dose giornaliera consigliata
Si consiglia l’assunzione di 2 compresse al giorno preferibilmente 10-20 minuti prima dei pasti principali.

Leggi anche: come ridurre il colesterolo con una dieta

Conclusioni: Quando e a chi somministrare l’estratto di Bergamotto ?

  • Nei pazienti con colesterolemia medio-moderata associata a ipertrigliceridemia ed iperglicemia (Sindrome Metabolica)
  • Nei pazienti intolleranti alle statine
  • In associazione alle statine per ridurne la dose
  • Nei pazienti diabetici con associata ipercolesterolemia

A che dosaggio ?

  • 1 compressa al dì da 650 mg nei soggetti in prevenzione primaria o in associazione alle statine ovvero nei soggetti con moderata ipercolesterolemia
  • 2 compresse al dì in soggetti con ipercolesterolemia severa
Dottor Giuseppe Bova
Dottor Giuseppe Bova
Reumatologo e Nutrizionista Clinico. Ho posto la medicina integrata alla base della mia formazione medica e del mio lavoro clinico, integrando le terapie convenzionali e la medicina naturale. Nel corso degli anni, lavorando ogni giorno con i miei pazienti, ho approfondito le conoscenze dell'immunologia reumatologica.