Il croissant della colazione che bontà ! Quante calorie presenti e l’olio di palma

Il croissant della colazione che bontà ! Quante calorie presenti e l’olio di palma

Un motivo in più per fare una colazione a Zona. Il croissant nuoce gravemente alla salute. Dopo aver letto di cosa é composto un croissant pochi riusciranno a gustarlo come prima. Se avete dei bambini fareste meglio a sapere se c’é veramente miele, burro, olio di palma e le calorie.

Report: Ecco quanto fanno male i cornetti del bar

olio palma Un’inchiesta di Report , programma domenicale in onda su Rai3, ha indagato recentemente sulla salubrità dei croissant presenti nei bar. Sono state  raccolte le etichette nei bar e nelle pasticcerie italiane e sottoposte a un medico nutrizionista e ad un ecotossicologo. I risultati sono preoccupanti.

Il cornetto al miele non contiene miele dentro, ma un preparato con solo l’8% di miele, praticamente solo l’odore mescolato un 92% di margarina, olio di palma e sciroppo di fruttosio e glucosio. Praticamente un concentrato digrassi saturi dannosissimi per la salute.Il cornetto alla crema contiene addirittura il palmisto ovvero l’olio di semi di palma che ha “l’82% di acidi grassi saturi. È fra i peggiori alimenti dal punto di vista del rischio di cardiopatie. Per cui chi mangia questi cornetti, come da questo documento che lei mi ha sottoposto, sicuramente è una persona che entra in fascia di rischio ” afferma Guido Perin – Ecotossicologo Università Venezia.

 Le etichette raccolte nei bar e pasticcerie di mezza Italia sono state portate anche dal medico nutrizionista Pierpaolo Pavan – Specialista Igiene e Medicina Preventiva: “Lei mi ha portato veramente un campionario chiarissimo di quanto male facciano queste brioche. Una brioche vuota sono 400 calorie. Se lei legge bene, oltre il miele c’è scritto sciroppo di glucosio e fruttosio. Questa è una bomba. È un’endovena di zucchero semplice. Tutti gli alimenti che contengono farine raffinate, o zuccheri semplici in alta quantità, hanno una rapidità di assorbimento delle zucchero molto rapida. E questo dà scariche di insulina, con effetti molto negativi. Perché, tra l’altro, quando l’insulina fa sparire lo zucchero dal sangue, non è che lo fa bruciare, lo trasforma in grassi. Per cui tu il cornetto te lo stocchi tutto sotto forma di grassi. L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo dice chiaramente che noi dobbiamo assolutamente, non dico bandire, ma ridurre al minimo l’assunzione di questo tipo di grassi. Palma, palmisto, grassi vegetali, margarina vegetale.”

Margarina e zuccheri presenti

Il 90 per cento delle brioche vendute nei bar italiani, secondo il giornalista di Report, sono a base di margarina. Anche in quelle con la marmellata, la farcitura è composta prevalentemente da glucosio.

Conclude Pavan dicendo: “Ci fanno molto male. Ci fanno molto male. Ci fanno facilmente ingrassare, facilmente accumulare grasso addominale, danneggiano le arterie, danneggiano il cuore. Ci danno buone probabilità di andare incontro a un diabete e hanno comunque degli effetti molto negativi sul nostro organismo.”

Il messaggio mi sembra chiaro. La salute parte da un’alimentazione sana e naturale.

Disclaimer: Questo articolo non è destinato a fornire consigli medici, diagnosi o trattamento.

Dottor Giuseppe Bova
Dottor Giuseppe Bova
Reumatologo e Nutrizionista Clinico. Ho posto la medicina integrata alla base della mia formazione medica e del mio lavoro clinico, integrando le terapie convenzionali e la medicina naturale. Nel corso degli anni, lavorando ogni giorno con i miei pazienti, ho approfondito le conoscenze dell'immunologia reumatologica.