Nutrizionista

Il Nutrizionista

Il nutrizionista è un medico che utilizza il cibo come terapia per mantenere o ripristinare lo stato di benessere psicofisico del paziente. Oggi ci si alimenta male mangiando spesso in eccesso o in difetto. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti con incremento della diffusione di malattie da errata alimentazione.

Studi in tutto il mondo evidenziano il ruolo terapeutico del cibo in molte malattie. Da qui l’importanza dei consigli di un nutrizionista per una corretta alimentazione. È sempre più attuale il detto di Ippocrate, padre della medicina da oltre 2500 anni, che consigliava:” Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo”.


Chi e cosa cura il nutrizionista

Il nutrizionista è colui che dà le informazioni necessarie per alimentarsi correttamente anche in situazioni para-fisiologiche come la gravidanza, la menopausa, l’attività sportiva, l’età avanzata. È anche il medico della prevenzione per eccellenza potendo prevenire o migliorare la gestione di malattie croniche come:

  • diabete
  • malattie cardiovascolari
  • allergie
  • tumori
  • intolleranze alimentari, calcolosi
  • osteoporosi
  • artriti su base autoimmunitaria
  • cefalee

Il nutrizionista per raggiungere gli obbiettivi espressi deve essere un medico internista che conosce bene queste patologie, meglio ancora se ha compiuto studi specifici, per evitare facili improvvisazioni. Il nutrizionista deve saper ascoltare, visitare, richiedere esami se necessario, monitorare eventuali terapie associate, come nei diabetici o ipertesi, riconoscere e gestire eventuali problemi in corso di dieta. Il cibo va ricordato che rimane uno dei piaceri della vita e non deve diventare un fattore conflittuale da compromettere la socializzazione e la convivialità con gli amici.


Nutrizionista a Desenzano del Garda (Brescia)

Nel mio studio a Desenzano del Garda, il paziente segue un percorso personalizzato, frutto di un esperienza più che trentennale come nutrizionista; il percorso è, rappresentato da:

  • Cartella clinica computerizzata in cui è registrata la storia personale, terapie mediche in corso, anamnesi alimentare.
  • Visita medica internistica generale.
  • Bioimpedenziometria, con cui il nutrizionista valuta la massa magra (FFM) e la massa grassa (FAT).
  • Plicometria.
  • EAVgold test per la ricerca di eventuali intolleranze o ipersensibilità alimentari (glutine, lieviti, lattosio compresi).
  • Prescrizione di esami del sangue per valutare i fattori di rischio, il metabolismo, le patologie endocrine soprattutto alla tiroide.

Contattami per saperne di più


Seconda visita e invito al corso di nutrizione clinica

Dopo la prima visita seguirà il seguente percorso:

  • valutazione degli esami ed eventuale prescrizione di terapia.
  • partecipazione al corso di nutrizione clinica tenuto da me in studio insieme con altri pazienti in dieta.
  • prescrizione, se necessario, di:
    • terapia omeopatica di drenaggio
    • integratori
    • rivalutazione della terapia farmacologica in corso
  • il nutrizionista consegna il piano alimentare dopo averlo discusso e concordato col paziente

Controlli successivi al primo

Se il paziente lo riterrà necessario sarà invitato a partecipare ad un successivo corso di “rinforzo” sui concetti appresi e chiarimenti necessari.
Bioimpedenziometria di controllo.


Raggiungimento obbiettivo finale

Ad obbiettivo desiderabile raggiunto verrà consegnato un definitivo piano alimentare con lo scopo di:

  • mantenere i risultati raggiunti
  • programmare le visite di controllo per il primo anno in cui si può essere a rischio ricaduta.